Conferenza stampa

Tutto pronto per la quarta edizione della rassegna Il Settecento musicale a Lucca, con oltre 40 eventi tra febbraio e dicembre dedicati alla musica lucchese del XVIII secolo. La rassegna è il frutto della collaborazione tra le principali associazioni musicali presenti e attive sul territorio, quali l’Associazione Musicale Lucchese, la Sagra Musicale Lucchese, il Centro Studi Luigi Boccherini, la FLAM, Animando e l’Istituto Superiore di Studi Musicali “L. Boccherini”. Tutti i soggetti coinvolti dedicano uno spazio più o meno ampio alla musica lucchese del XVIII secolo nelle loro programmazioni annuali: da qui l’esigenza di far rientrare le rispettive iniziative in un progetto comune, evidenziato da una denominazione e da un logo d’immediata percepibilità.

La rassegna è stata presentata questa mattina (sabato 9 febbraio) alla Casermetta San Colombano durante una conferenza stampa alla quale sono intervenuti Stefano Ragghianti, Assessore del Comune di Lucca, Marco Mangani, Vice Presidente del Centro studi Luigi Boccherini, Fabrizio Papi, Direttore dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “L. Boccherini”, Marcello Parducci, in rappresentanza dell’Associazione Musicale Lucchese, Cesare Rocchi, Presidente della Sagra Musicale Lucchese, Mauro Mazzoni, Presidente della FLAM e Paolo Citti, Presidente dell’Associazione Animando.

Anche quest’anno la ricca e variegata proposta della rassegna ha come obiettivo la valorizzazione e la divulgazione dell’immenso patrimonio musicale settecentesco: di quel Settecento musicale che, com’è noto, ebbe nella città di Lucca una delle sue capitali mondiali. Ancora una volta, lo specifico contributo lucchese risalterà nell’affiancamento ai massimi compositori europei dell’epoca, da Bach a Haydn e da Händel a Mozart.

Il Settecento musicale a Lucca è coordinato dal Centro studi Luigi Boccherini con il patrocinio del Comune e della Provincia di Lucca e con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca.

All-focus

Annunci